La Famiglia Neri


I proprietari di Campriano
e le opere

C

ampriano appartiene alla famiglia Neri dal 1914 anno in cui fu acquistata da Paolo Neri imprenditore e commerciante di Vescovado di Murlo. Il figlio, Dario Neri (Murlo 1895 – Milano 1958), è stato un famoso incisore, xilografo e pittore ed ha trovato nel silenzio di Campriano il luogo ideale per concentrarsi e dipingere. Molti dei suoi quadri raffigurano i paesaggi delle vicine Crete Senesi. Dario Neri è stato il fondatore della casa editrice di arte Electa. Sua moglie Matilde Sclavo e i figli Achille e Paolo hanno quindi condotto l’azienda agricola, con grande cura per la conservazione degli edifici e delle cinta murarie.

Nel 1971 fu completato il restauro della chiesa romanica di S.Giovanni Decollato e della canonica che si trovano al centro della fattoria fortificata. Dal 1994 Achille ed il figlio Ranuccio Neri, agronomo, hanno dato un nuovo impulso all’attività agricola, curando la produzione e la promozione dei propri vini in bottiglia e dell’olio extravergine d’oliva, con il marchio di Campriano. Dopo la scomparsa di Achille Neri nel giugno 2000, Ranuccio Neri conduce da solo l’azienda agricola e sviluppa il progetto di aprire la casa di famiglia agli ospiti per soggiorni di vacanze e riposo. Per gli tutti gli ospiti di Campriano c’è la possibilità di cenare e fare colazione con la cuoca Marilena nei locali del ristorante privato aperto su prenotazione. Con Marilena si possono fare lezioni di cucina, vedere come si prepara la pasta fatta a mano, cuocere le carni e il pesce, preparare i dolci.
Nei forni a legna di Campriano si può cuocere il pane con Claudia che segue gli ospiti e ha cura della sistemazione delle case.